05/10/2018 Esami di Stato-La nuova maturità, dal Miur le prime indicazioni operative

Due prove scritte invece di tre, piu´ l´orale e griglie di valutazione nazionali per la correzione delle prove scritte

La nuova maturità, dal Miur le prime indicazioni operative
Il Miur, con nota prot. n. 3050 del 4 ottobre 2018, rende note le prime indicazioni operative, riguardanti le nuove modalita´ di svolgimento, in vigore dall´a.s. 2018/19, degli esami di Stato conclusivi per le Istituzioni scolastiche di secondo grado.

 

 

 

 

Come noto, il decreto-legge 25 luglio 2018, n.91, recante “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative”, convertito nella legge 21 settembre 2018, n.108, ha previsto il differimento all´1 settembre 2019 dell´entrata in vigore del decreto legislativo 13 aprile 2017, n.62 recante “Norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato, a norma dell´articolo 1, commi 180 e 181, lettera i), della legge 13 luglio 2015, n. 107″  con riferimento ai seguenti requisiti di accesso all´esame di Stato per i candidati interni:
– la partecipazione, durante l´ultimo anno di corso, alle prove a carattere nazionale predisposte dall´INVALSI, volte a verificare i livelli di apprendimento in italiano, matematica e inglese;
– lo svolgimento delle attività di alternanza scuola lavoro, secondo quanto previsto dall´indirizzo di studio nel secondo biennio e nell´ultimo anno di corso.

Restano immutati gli altri requisiti di ammissione all´esame dei candidati interni previsti dall´art. 13, comma 2, lettere a) e d) del d.lgs. n.62/2017:
– l´obbligo di frequenza per almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato, fatte salve le deroghe per i casi eccezionali già previste dall´art.14, comma 7, del D.P.R. n. 122/2009;
– il conseguimento di una votazione non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina o gruppo discipline e di un voto di comportamento non inferiore a sei decimi, fatta salva la possibilità per il consiglio di classe di deliberare, con adeguata motivazione, l´ammissione all´esame per gli studenti che riportino una votazione inferiore a sei decimi in una sola disciplina o gruppo di discipline valutate con l´attribuzione di un unico voto.

Alcune delle novita´ dell´Esame di Stato che entrano in vigore da quest´anno scolastico: due prove scritte invece di tre, piu´ l´orale e griglie di valutazione nazionali per la correzione delle prove scritte.

Allegati alla circolare  sono il documento di lavoro,  elaborato da una commissione di esperti guidata dal linguista Luca Serianni per la preparazione delle tracce della prima prova scritta di italiano, e le indicazioni per l´elaborazione delle griglie di correzione delle due prove scritte.

► Vai alla notizia sul sito del Miur

Condividi
Share

Sezioni…

COME ANDARE IN PENSIONE NEL 2019

Farnesina

________________


________________

Switch to mobile version