10/10/2020 Comunicati- La Fgu-Gilda Campania chiede a De Luca la chiusura temporanea delle scuole per ridurre il contagio

A sole due settimane di apertura delle scuole in Campania gli effetti sono sotto gli occhi di tutti

COMUNICATO STAMPA

In considerazione dell’enorme incremento dei casi di contagio da Covid19 registrato negli ultimi giorni,  sia  in tutto il territorio italiano, sia soprattutto nella Regione Campania, la Coordinatrice Regionale della Federazione Gilda Unams Antonietta Toraldo, a tutela di tutti i lavoratori della scuola della Campania e di riflesso di tutti i cittadini della nostra regione, ha fatto appello al Governatore De Luca affinchè valuti la possibile chiusura delle scuole per il tempo necessario ad una riduzione del contagio da Coronavirus.

Secondo la Gilda se si vuole salvare la validità sostanziale dell’a.s. 2020/2021 è indispensabile evitare che la situazione epidemiologica raggiunga livelli insostenibili dal punto di vista sanitario e tali da avere un numero di contagiati  così grande da dover poi chiudere le scuole per un lunghissimo periodo.

E’ appena il caso  di sottolineare che evitare l’accesso  alle scuole della nostra regione, ogni mattina, di circa 1.000.000  di  persone tra alunni, docenti  e personale ausiliario, amministrativo e tecnico, vuol dire anche evitare lo spostamento quotidiano di tale massa di persone e quindi l’occasione di diffusione del contagio nei mezzi di trasporto che al momento non garantiscono alcuna possibilità di distanziamento e che anzi, soprattutto nelle ore di punta di ingresso  e uscita dalle scuole, sono notoriamente super affollati.

La Gilda ritiene che a sole tre  settimane dall’ inizio dell’anno scolastico in Italia e due settimane in Campania, gli effetti delle riapertura scolastica siano macroscopicamente rilevabili e sotto gli occhi di tutti: il  28 settembre in Campania avevamo 286 casi positivi e in Italia  il 14 settembre 1008 casi , dopo solo  12 giorni di apertura delle scuole in Campania siamo saliti ad almeno 769 casi,  (quasi come la Lombardia che ha circa il doppio dei nostri abitanti) ,  e dopo 25 giorni di apertura scolastica in Italia siamo passati dai  1008 casi positivi del 14 settembre ai 5372 del 9 ottobre.  

Da sempre le epidemie si prevengono agendo prima, e non inseguendole, prendendo provvedimenti tardivi. Inutile chiudere la stalla quando ormai i buoi sono scappati; razionalità e saggezza impongono che si intervenga in tempo per prevedere e prevenire i disastri.

Napoli, 10 ottobre 2020                                                                                                                     Ufficio Stampa Fgu Campania

Condividi
Share

Sezioni…

MOBILITÁ 2020 2021, ISTRUZIONI PER L'USO A CURA DI ANTONIETTA TORALDO

GILDA: WEB ASSEMBLEA INTERPROVINCIALE

Farnesina

________________


________________

Switch to mobile version