30/11/2017 Novità dal Miur- Alternanza, Protocollo d’intesa Miur-Anpal

giovedì 30 novembre 2017

Si è svolto ieri presso il Miur un incontro tra l´Amministrazione scolastica e le OO.SS. avente per oggetto il Protocollo d´intesa tra il Miur e l´Anpal (Agenzia nazionale politiche attive del lavoro) sull´Alternanza Scuola-Lavoro.

La dottoressa Di Pasquale, capo dipartimento Miur, ha aperto la riunione sottolineando la positività di tale protocollo e lasciandone l´illustrazione al dottor Proietti.

Questi ha evidenziato che il Miur e l´Anpal intendono con tale intesa favorire i percorsi di transizione dei giovani studenti e quindi l´Anpal collaborerà con il Miur per offrire ai Dirigenti scolastici e alle imprese coinvolte nell´ASL attività di supporto e di assistenza tecnica.

A tal fine saranno introdotte nelle scuole delle nuove figure: i tutor Anpal. Tali figure avranno il compito di facilitare il rapporto tra le scuole e il mondo del lavoro del proprio territorio. I tutor Anpal saranno formati professionalmente e favoriranno la co-progettazione dei percorsi ASL tra le scuole e le strutture ospitanti. Inoltre promuoveranno attività di monitoraggio degli obiettivi di apprendimento.

Il dottor Proietti ha assicurato che tali figure non andranno ad invadere l´autonomia delle istituzioni scolastiche, ma si porranno come mediatori tra queste ultime e le imprese.

La delegazione Gilda-Unams ha evidenziato innanzitutto la propria contrarietà all´Alternanza Scuola-Lavoro così come concepita dalla Legge 107 che ha imposto un numero esorbitante di ore, costringendo le scuole ad una vera e propria caccia all´impresa per realizzare tali percorsi. Dal canto loro gli studenti, nella maggior parte dei casi, sono stati utilizzati in sostituzione delle maestranze, in quanto le imprese non hanno voluto comprendere quale fosse il vero ruolo dello studente in Alternanza. La nostra delegazione ha manifestato, inoltre, perplessità in merito al ruolo dei tutor Anpal temendo nuove ingerenze nell´autonomia delle scuole. Infine ha chiesto come saranno reclutati e retribuiti.

Il dottor Pietrangeli dell´Anpal ha spiegato che il Protocollo prevede l´utilizzo di 215 tutor già selezionati attraverso una procedura pubblica che ha avuto luogo nel mese di luglio. Ai tutor verranno assegnate circa 5 o 6 scuole per un totale di 1250.

Per il pagamento di tali figure saranno utilizzati fondi FSE.

Le scuole interessate saranno selezionate in collaborazione con il Miur sulla base della resistenza manifestata a co-progettare.

Alla riunione ha partecipato anche il dottor Oscar Pasquali della segreteria tecnica del Ministro Fedeli, il quale ha evidenziato lo sforzo che il Miur ha messo in atto per favorire misure di accompagnamento ad ulteriore supporto delle scuole per facilitarne il percorso con il territorio.

Ha comunicato, inoltre, che il 16 dicembre il Ministro Fedeli presenterà la nuova Piattaforma Miur sull´Alternanza Scuola-Lavoro che sarà online a partire dal 15 dicembre.

Condividi
FacebookTwitterGoogle+Google GmailYahoo MailOutlook.comCondividi

Sezioni…

Farnesina

________________


________________

Switch to mobile version