31/05/2023 Novità dal MUR- Pubblicato il decreto di attivazione dell’VIII ciclo del TFA sostegno

Prove preselettive dal 4 al 7 luglio 2023

Pubblicato oggi 30 maggio 2023 il decreto n. 694 di attivazione dell’VIII ciclo TFA e i relativi  posti di ateneo (allegato A).

Il 35% dei posti riservato a coloro che hanno insegnato per 36 mesi negli ultimi 5 anni  su sostegno, tale novità è stata introdotta nel Decreto Interministeriale 691 del 29/05/2023. Per questi docenti è anche prevista l’ammissione diretta alla prova scritta. 

I posti messi a bando sono oltre 29.000 , circa 13 mila in più rispetto al precedente ciclo.

I candidati dovranno superare un test preselettivo – una o più prove scritte o una prova pratica – e una prova orale. Gli aspetti organizzativi e didattici dei percorsi di formazione saranno regolati dalle Università con propri bandi. 

Le prove preselettive si terranno dal 4 al 7 luglio prossimi per tutti gli indirizzi della specializzazione per il sostegno.

Ecco il calendario:

  • 4 luglio 2023: prova scuola dell’infanzia
  • 5 luglio 2023: prova scuola primaria
  • 6 luglio 2023: prova scuola secondaria di I grado
  • 7 luglio 2023: prova scuola secondaria II grado

I percorsi di specializzazione dovranno essere conclusi entro il 30 giugno 2024.

Requisiti di accesso

Il DM 694/2023, all’art. 3, comma 1, conferma che i requisiti per accedere al TFA Sostegno e, quindi, partecipare alle prove preselettive, sono sempre quelli stabiliti dal DM 92/2019, art. 3, comma 1, e all’art. 5, comma 2:

Scuola primaria e dell’infanzia: 

– titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;

oppure


– diploma magistrale, compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.


Scuola secondaria di primo e secondo grado:

– abilitazione specifica sulla classe di concorso ovvero analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente;

oppure


– laurea magistrale o a ciclo unico (oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) più 24 CFU/CFA o abilitazione per altra classe di concorso/grado di istruzione (attenzione alla data ultima per il conseguimento dei 24 CFU).

Ancora per questo ciclo (fino al 2024/25), gli ITP potranno accedere senza 24 CFU, col solo titolo di diploma specifico per l’accesso alla materia di insegnamento curricolare. 

 

Decreto Ministeriale n. 694 del 30-5- 2023

Decreto-Interministeriale-n.-691-del-29-05-2023

Decreto-Ministeriale-n.-694-Allegato-A-posti-VIII-ciclo-TFA

Condividi
Share

Sezioni…

ASSEMBLEA PROVINCIALE FGU GILDA 25 NOVEMBRE 2020 - RIVEDI LA DIRETTA

Farnesina

________________


________________

Switch to desktop version